VERSIONE MOBILE
 Venerdì 19 Dicembre 2014
ALTRE NEWS
ALTRE NEWS

Andreoletti si racconta: "Siamo arrivati a un passo dalla A. Ma forse non l'abbiamo persa solo sul campo..."

29.03.2012 08:00 di Luca Bonzanni  articolo letto 379 volte
Fonte: AlbinoLeffenews.com / BgSportMagazine

BgSportMagazine, periodico che da qualche mese offre una panoramica sullo sport bergamasco a tutto tondo, ha intervistato il presidente dell'AlbinoLeffe Gianfranco Andreoletti. Un'intervista a tutto campo, che spazia lungo tutto l'arco di questi 13 anni di storia del club seriano. AlbinoLeffenews.com offre un'anteprima dell'intervista (in tutte le edicole da venerdì 30 marzo) realizzata da Luca Bassi al patron della Celeste.


Nessuno, mentre venivano firmati i documenti in quell’estate del 1998, avrebbe mai immaginato di poter portare tanto in alto il nome di Albino e Leffe, due paesini che nemmeno unendo il numero dei loro abitanti raggiungono la metà della capienza dello stadio di San Siro. Ovviamente, nemmeno Gianfranco Andreoletti pensava di entrare nella storia del calcio bergamasco per via di quella società nata il 10 giugno del 1998 e che, nel giro di cinque anni, è arrivata a calpestare i prati della cadetteria, lui che nel mondo del pallone c’era entrato qualche anno prima quasi per caso, per seguire ancor più da vicino quel figlioletto che militava nelle giovanili del Leffe. “E’ stata mia moglie a convincermi a dare una mano alla società - ha spiegato il numero uno del club seriano - e ora mi trovo ad essere il presidente di una squadra di Serie B. Strano il destino a volte”.


Ricorda cosa ha portato all’unione dei due club?“Il Leffe, dopo la stagione 1997-’98 non si sarebbe più iscritto al campionato di Serie C2 e io, che ero entrato da poco in società, appena ho intravisto la possibilità di formare questa unione con l’Albinese non ci ho pensato due volte. E quando mi è stato chiesto di diventare il presidente del neonato club non ho potuto far altro che rispondere sì”.

Si aspettava di compiere questa grande cavalcata?
“No, assolutamente. Già allora eravamo tutti d’accordo nel dire che per noi la C2 era già un lusso di cui potevamo vantarci: la nostra idea, quando abbiamo fatto nascere l’AlbinoLeffe, era quella di dare lustro alla Val Seriana e ai suoi giovani con una squadra in grado di mantenere a lungo il suo nome nel calcio professionistico”.

Cosa vi ha portato fino alla Serie B?
“Una serie di splendide coincidenze legate alla gestione, al gruppo e, perché no, alla fortuna. Ma ripeto, nessuno si sarebbe mai aspettato di arrivare così in alto”.

Gli almanacchi parlano anche di una Serie A sfiorata: lei se la sarebbe presa volentieri?
“Chi se la lascerebbe scappare qualora gli passasse tra le mani? Io no di certo. E per due anni ci siamo arrivati veramente vicini. Ma, leggendo i giornali di oggi, sembrerebbe che a farcela perdere non sia stato solo il campo”.


Altre notizie - Altre news
Altre notizie
 

SALVI: "FINIRE SEMPRE CON UN UOMO IN MENO NON AIUTA. RINGRAZIO TUTTI I TIFOSI PRESENTI"

capitan Salvi: “L'espulsione ha messo la gara in salita." - esordisce capitan Salvi - "Siamo comunque riusciti a passare in vantaggio. Peccato per il risultato, però finire sempre le partite con un uomo in meno non aiuta. Ripart...
Unione Venezia-Albinoleffe 2-0

1^ DIVISIONE: LE DESIGNAZIONI ARBITRALI

Sono state pubblicate le designazioni arbitrali per il quinto turno del girone di ritorno del campionato di 1^...

IL DS VALOTI RACCONTA IL MERCATO BLUCELESTE APPENA CONCLUSO

La chiusura della finestra estiva del calciomercato rappresenta uno spartiacque importante per tutte le società. Dopo...

ESCLUSIVA TAL - PICCINNI, L'AVELLINO PREME PER IL DIFENSORE

Il futuro di Matteo Piccinni è ancora da definire. Il difensore, che sta regolarmente svolgendo la preparazione con il...

ROBERTO BONAZZI NUOVO TECNICO DELLA PRIMA SQUADRA

L’U.C AlbinoLeffe comunica di avere affidato la guida della Prima Squadra al signor Roberto Bonazzi. A...

GIOVANISSIMI, MISTER DANELLI: "STIAMO CRESCENDO"

  “Direi che sotto il piano del risultato niente da eccepire, abbiamo vinto 4 a 0 e questo fa morale dopo...
 
Novara 34
 
Pavia 34
 
Alessandria 33
 
Bassano Virtus 33
 
Real Vicenza 31
 
Monza 30
 
Como 29
 
Feralpisalò 27
 
Sudtirol 26
 
Cremonese 23
 
Arezzo 23
 
Unione Venezia 22
 
Torres 20
 
Renate 20
 
Giana Erminio 19
 
Mantova 17
 
Lumezzane 17
 
Pro Patria 12*
 
Albinoleffe 10
 
Pordenone 5
Penalizzazioni
 
Pro Patria -1

   Tutto Albinoleffe Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.